671 CONDIVISIONI
Covid 19
31 Maggio 2020
18:06

In Lombardia 88.968 casi di Coronavirus e 16.112 morti: in calo i malati e le persone ricoverate

Ad oggi, domenica 31 maggio, i casi confermati di contagio da Coronavirus in Lombardia sono 88.968, 210 in più rispetto a ieri. Calano i malati, che ora sono pari a 20.996, così come i pazienti ricoverati in terapia intensiva (170) e quelli ricoverati in ospedale, 3.131. Aumentano purtroppo i decessi: 33 nelle ultime 24 ore, per un totale di 16.112.
A cura di Francesco Loiacono
671 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nuovo bollettino sull'emergenza Coronavirus in Lombardia di oggi, domenica 31 maggio. Il totale complessivo dei casi positivi dall’inizio della pandemia a oggi è arrivato a 88.968: 210 i casi in più nelle ultime 24 ore sui 12.427 tamponi effettuati, per un rapporto positivi/tamponi dell'1,7 per cento. In totale i tamponi effettuati in Lombardia ammontano a 753.874. Cala di 813 unità il numero degli attualmente positivi al virus, pari a 20.996. In calo anche i pazienti ricoverati in terapia intensiva (sono 170, due in meno rispetto a ieri), e di quelli ricoverati con sintomi più lievi in ospedale (sono 3.131, 176 in meno). In aumento invece il numero di pazienti guariti e/o dimessi (51.860, in aumento di 990) e purtroppo anche il numero di decessi: 33 nelle ultime 24 ore, per un totale complessivo che è ormai arrivato a 16.112 dall'inizio della pandemia, almeno per ciò che riguarda i dati ufficiali.

I contagi nelle province lombarde

La provincia più colpita della Lombardia resta quella di Milano, dove sono arrivati a 23.076 i casi accertati (+32). A Milano città l'incremento è stato di 13 casi, per un totale di 9.788. A Bergamo i casi sono complessivamente 13.366 (+43), a Brescia 14.768 (+44), a Como 3.853 (+13). In provincia di Cremona 11 nuovi casi, per un totale di 6.459, in provincia di Lecco 2.743 casi complessivi (+7), mentre in provincia di Lodi i casi totali sono 3.474 (+6). A Mantova 3.357 casi (+12), in provincia di Monza e Brianza 5.518 (+4). Dieci casi in più nel Pavese (5.338 quelli totali), tre in più a Sondrio (1.463 totali) e 25 in più a Varese (3.619 casi totali). Altri 1.934 casi sono in corso di verifica.

La prossima settimana l'incognita della riapertura

Con questi numeri la Lombardia affronta la settimana entrante, che dovrebbe consentire a tutti i lombardi, a partire dal 3 giugno, di uscire dalla propria regione per raggiungere altre mete nel resto d'Italia (e anche in altri Paesi europei che si apprestano a riaprire i confini). Non mancano i dubbi di chi suggerisce di usare maggiore cautela per la regione d'Italia che continua a essere la più colpita dalla pandemia. Lo stesso assessore al Welfare Giulio Gallera aveva parlato dell'8 giugno (e non del 3) come della data più importante e significativa per capire l'effetto delle riaperture delle varie attività economiche del 4 e del 18 maggio scorsi.

671 CONDIVISIONI
28189 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni