Kevin Zeni con il suo cane Leo (Facebook)
in foto: Kevin Zeni con il suo cane Leo (Facebook)

Suo figlio, Kevin Zeni, è morto il 23 novembre in un incidente stradale. Il padre, Omar Zeni, non può fare più niente per poterlo riabbracciare, ma non vuole rassegnarsi anche alla scomparsa dell'adorato cane del ragazzo, Leo. L'animale, un cucciolo di pastore tedesco, è scomparso il 26 ottobre: sembra che Kevin lo stesse cercando in sella al suo scooter proprio il giorno in cui ha avuto l'incidente. E così Omar Zeni ha pubblicato su Facebook una foto che ritrae assieme il figlio e il suo adorato cucciolo e ha lanciato un appello che ha raggiunto in poche ore migliaia di condivisioni, diventando virale: "Per chi non lo sapesse io sono il papà di Kevin e quello che tiene in braccio è Il nostro Leo che è scomparso il 26 ottobre mentre il nostro Kevin è deceduto il 23 novembre – ha scritto Omar Zeni – Questo messaggio vuole arrivare alla persona che si sta prendendo cura di Leo perché qualcuno lo sta tenendo a casa sua visto che incidenti non ce ne sono stati. Conosco tantissima gente che lavora in campagna la quale non ha mai visto sto cane. Io mi domando perché non lo porti al canile, altrimenti chiamami che ci mettiamo d’accordo. Perché per Kevin non c’è rimedio mentre per Leo sì".

L'appello è diventato virale: migliaia di condivisioni

Omar vive a Rivoltella del Garda, frazione di Desenzano del Garda in provincia di Brescia. È molto conosciuto in paese perché gestisce il Bar Centro assieme alla moglie. Ha pubblicato il suo appello martedì, deciso a utilizzare la viralità dei social network per un fine nobile. La storia struggente del tragico destino del figlio e del legame che lo univa al suo amato cucciolo ha conquistato il cuore di migliaia di persone: nel giro di un giorno il post ha superato le 5.400 condivisioni e ha ricevuto migliaia di interazioni e commenti. La speranza è adesso che Leo possa tornare nella casa in cui, seppur per pochi mesi, ha ricevuto l'affetto di Kevin.