Iginio Massari, storico maestro pasticcere bresciano e proprietario di locali a Brescia, Milano e Torino, si conferma miglior pasticcere d'Italia per il nono anno consecutivo. Con 95 punti su un massimo di 100 Massari è ancora un volta il re indiscusso del mondo della pasticceria per il riconoscimento promosso dalla guida "Gambero Rosso".

Iginio Massari confermato miglior pasticcere d'Italia

La premiazione, avvenuta oggi a Roma ha evidenziato come solo 23 locali in tutta Italia possano ottenere le prestigiose "Tre Torte", ma solo la pasticceria fondata dal Maestro Massari ha potuto ottenere il più alto gradino sul podio. "È con enorme piacere soddisfazione che posso ricevere oggi questo ambito premio" commenta Massari presente a Roma. "Credo che tutto questa sia il riconoscimento di un percorso che viene da molto lontano frutto di un lavoro ricco di passione e dedizione che ho coltivato grazie ai miei figli Debora e Nicola e a tutti i membri del mio staff".

A maggio premiato come miglior pasticcere del mondo

Nel mese di maggio di quest'anno Massari aveva ricevuto il premio come "miglior pasticcere del mondo"secondo la giuria internazionale del World Pastry Stars 2019, congresso internazionale di alta pasticceria che si è tenuto a Milano. Il maestro pasticcere in Lombardia ha due negozio: il più celebre è quello di Brescia, la Pasticceria Veneto, che il pasticcere ha inaugurato nel 1971 con la moglie Mary con la quale è sposato da 50 anni. È considerata una delle migliori pasticcerie d'Italia e negli anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti da parte della guida Gambero rosso. Il secondo negozio si trova invece a Milano ed è stato inaugurato lo scorso marzo: da molti considerata una vera e propria boutique di dolci si trova a due passi dal Duomo di Milano, in via Guglielmo Marconi.