Matteo Brocchieri e la bici che gli è stata rubata (Facebook)
in foto: Matteo Brocchieri e la bici che gli è stata rubata (Facebook)

Con la sua amata bicicletta ha percorso 50mila chilometri in tre anni, andando tra i tanti viaggi dall'Italia fino a Capo Nord. Ma la prima notte nella sua nuova casa di Villasanta, in provincia di Monza e Brianza, è stata "fatale" per la due ruote del giramondo Matteo Brocchieri, commerciante brianzolo. Ignoti hanno infatti rubato la sua bici, una Scott da corsa che era stata opportunamente modificata e personalizzata. Il furto risale alla notte tra il 13 e 14 ottobre, quando ignoti si sono introdotti nel box del condominio in cui abita Matteo e hanno rubato la bici. Il giramondo ha successivamente deciso di pubblicare un appello su Facebook diffondendo i dati della sua bicicletta (tra cui il tipo di telaio e di cerchi) e diverse foto di quella che lui chiamava "Lamiabici". Alla sua due ruote ha anche dedicato belle parole.

La dichiarazione d'amore di Matteo per la sua bici

"Non eri una bici, non eri solo la bici di caponord, eri "LAMIABICI". "LAMIABICI" compagna di 50000 chilometri in 3 anni, compagna di avventure, di gare, di traguardi, di biciclettate nel parco, di tappe del giro d'Italia. Abbiamo tritato ogni chilometro della Brianza, scalato tutti i passi alpini, abbiamo visto albe, tramonti, lune piene e paesaggi mozzafiato, abbiamo viaggiato attraversato 10 paesi europei per arrivare fino a Caponord. Abbiamo festeggiato, gioito ed emozionati insieme. ogni pedalata era un sorriso. era felicità. eri "LAMIABICI" Diciamocela tutta ormai eri vecchietta e bruttina, ti avevo portato allo sfinimento, eri esausta di portare il mio sedere da per tutto ma ti volevo talmente bene che ti avrei appeso al muro nella casa nuova come trofeo come un ricordo indelebile di tutto questo tempo passato insieme. eri "LAMIABICI" Ancora non ci credo che tu "LAMIABICI" non ci sei più. Qualcuno non so chi di notte ti ha portato via da me, ti hanno fatto sparire, ti hanno rubato. ora chissà dove sarai. Ma tu sai cosa sei!? sei e sarai per sempre "LAMIABICI".

In centinaia hanno condiviso l'appello

L'appello di Matteo "Brok" Brocchieri è stato condiviso centinaia di volte da tanti suoi fan e anche semplici utenti, dispiaciuti per l'accaduto ed emozionati per l'attaccamento del commerciante a quello che è sì un oggetto, che però per Brocchieri ha significato tanto: sudore, passione, sacrifici e tante tante emozioni. Per questo lo stesso commerciante ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno condiviso il suo appello, scrivendo che se verrà ritrovata sarà anche merito loro. Nel frattempo però il giramondo su due ruote non si è perso d'animo: ha già pubblicato la foto della nuova bicicletta che lo accompagnerà, per il momento, nei suoi viaggi.