Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Disavventura fortunatamente a lieto fine per una coppia di fidanzati di Milano. I due, giovani di 20 e 21 anni, si sono persi tra i boschi di Lierna, località che si trova nella zona di Varenna, sopra Lecco. A riportare la notizia è stato il Soccorso alpino e speleologico della Lombardia, i cui soccorritori sono fortunatamente riusciti a trarre in salvo i due giovani fidanzati. I due ragazzi erano partiti nel pomeriggio del 2 gennaio da una stazione del capoluogo lombardo ed erano giunti in treno nella zona di Varenna. La loro intenzione era quella di accamparsi in tenda nei boschi della zona di Varenna: per questo si sono messi in cammino sul Sentiero del viandante.

I due fidanzati si sono persi tra i boschi di notte, col cellulare scarico

A un certo punto però i due si sono resi conto di essersi persi. Il senso di smarrimento e le temperature gelate della notte hanno fatto impaurire i due ragazzi che hanno deciso, attorno all'una della notte tra il 2 e il 3 gennaio, di chiamare i soccorsi. A intervenire sono stati i vigili del fuoco di Bellano e le squadre del soccorso alpino delle stazioni di Valsassina e Valvarrone. Mentre i ragazzi stavano cercando di fornire indicazioni su dove si trovassero, senza però riuscire a fornire dettagli utili, il loro cellulare si è scaricato. La coppia è rimasta così per ore al gelo, senza sapere se i soccorritori sarebbero riusciti a trovarli. Poteva essere la dinamica di una tragedia ma fortunatamente l'esperienza e la professionalità del Soccorso alpino e dei vigili del fuoco ha scongiurato gravi conseguenze per i due giovani fidanzati. I due sono stati ritrovati attorno alle 5 del mattino di ieri, 3 gennaio: dopo aver preso il Sentiero dei viandanti in direzione Ortanella erano arrivati nei boschi del territorio comunale di Lierna, a 800 metri di altezza. I soccorritori li hanno trovati infreddoliti, al limite dell'ipotermia, ma complessivamente in buone condizioni. Tanto che, dopo essere stati scaldati e rifocillati e dopo essere stati accompagnati a valle, i due sono tornati a Milano in autonomia: di certo quest'esperienza resterà a lungo nei loro ricordi.