Aveva 46 anni e si chiamava Patrizia Besio la donna uccisa assieme al marito in Giamaica in quella che sarebbe una rapina sfociata nel sangue. L'episodio, riportato da siti locali, è avvenuto a Negril, località turistica dove la 46enne viveva da anni assieme al marito, il 49enne Osbourne Richards, un uomo d'affari giamaicano. Anche lui è rimasto ucciso in quella che, secondo le autorità locali, sarebbe stata una sanguinosa rapina. I corpi senza vita del marito e della moglie sono stati trovati venerdì mattina attorno a mezzogiorno (ora locale) nella loro abitazione: avevano i piedi e le mani legate e la loro casa era sottosopra. La polizia è intervenuta dopo che alcuni vicini di casa avevano segnalato di aver udito dei colpi d'arma da fuoco.

La polizia indaga sulla vicenda

Patrizia Besio era originaria di Poggiridenti, piccolo comune della Valtellina in provincia di Sondrio. La notizia ha comprensibilmente sconvolto la piccola comunità dove la donna era molto conosciuta e dove vivono ancora i suoi parenti. Sulla vicenda indagano adesso indagano le autorità locali, che seguono come prioritaria la pista di una rapina sfociata nel sangue: il sito che ha riportato la notizia scrive di un'uccisione "come un'esecuzione", dettaglio che lascerebbe aperte anche altre ipotesi.