Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Spruzza "per gioco" spray al peperoncino nella sala bowling e scappa via. Un 19enne è stato intercettato e bloccato dai carabinieri a Gallarate (Varese) dopo aver utilizzato la bomboletta urticante,  causando problemi ad una ragazza, soccorsa dai medici del 118. Questi i fatti: venerdì sera, durante una normale attività di pattugliamento del territorio, i carabinieri hanno notato l'arrivo di una ambulanza all'esterno di una sala bowling in via Madonna in Campagna, a Gallarate.

A raccontare ai militari l'accaduto è stata la titolare del locale: poco prima, un giovane, aveva usato lo spray al peperoncino all'interno dei locali per poi fuggire via. I carabinieri, dopo aver visionato i filmati delle telecamere di sorveglianza e interrogato i presenti, si sono messi sulle tracce dell'autore. Poco dopo i carabinieri hanno individuato l'autore del gesto: si tratta di un 19enne albanese, residente a Gallarate. Ai militari ha confessato di essere stato l'autore del gesto spiegando che si trattava solo di "un gioco". Il 19enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio. Nessuna grave conseguenza per una ragazzina investita dal getto dello spray: i medici del 118 sono dovuti intervenire perché la vittima aveva problemi alle vie respiratorie.

Una notizia che richiama alla mente la strage della discoteca di Corinaldo ed altri episodi di cronaca avvenuti di recente, come quello di Pavia, dove una bomboletta urticante è stata utilizzata a scuola intossicando decine di studenti.