Fabrizio Corona "torni in carcere". Questa la richiesta che l'avvocato generale Nunzia Gatto ha formulato ai giudici del tribunale di sorveglianza di Milano. Il 44enne ex fotografo dei vip, uscito dal carcere lo scorso febbraio, avrebbe violato in più circostante le regole dell’affidamento terapeutico in prova, regime a cui è sottoposto da quando ha abbandonato San Vittore. Per questo, secondo la procura generale, deve tornare in carcere a scontare la restante parte di pena.

L'avvocato generale Gatto ha ricostruito nel dettaglio le violazioni che l'ex "re dei paparazzi" avrebbe commesso: tra questa figurano anche le "ospitate rissose" nei programmi televisivi a cui ha partecipato, in particolare la lite con Ilary Blasi al "Grande fratello vip". Uno scontro che a distanza di giorni continua ad alimentare polemiche tra i due sui social network. L'udienza odierna è durata cinque ore: i giudici del tribunale di sorveglianza prenderanno una decisione nei prossimi giorni.

Non è la prima volta che Corona rischia di ritornare in carcere

Non è la prima volta che Fabrizio Corona rischia di ritornare dietro le sbarre dopo aver lasciato il carcere di San Vittore. Il 44enne non ha mai perso il proprio temperamento "fumantino" e in più circostanze si è visto sbandierare dalla procura generale lo spettro di una sua nuova carcerazione. Era accaduto subito dopo essere uscito da San Vittore, a causa del suo utilizzo dei social network nonostante i divieti: in quel caso se l'era però cavata con una diffida. In seguito Corona era stato accusato di aver partecipato a una rissa fuori da una nota discoteca in zona corso Como con un suo ex collaboratore: anche in quella circostanza però Corona è riuscito a schivare l'incubo di una nuova carcerazione. Ora la nuova richiesta della procura generale: di certo l'ex re dei paparazzi, in un modo o nell'altro, non riesce a stare tranquillo.