Primi dati sull'affluenza alle urne quelli arrivati dal ministero dell’Interno: a Bergamo, l'affluenza per le comunali di oggi 26 maggio 2019, è stata del 25,42% alle ore 12, in percentuale lievemente maggiori rispetto alla media nazionale, che alla stessa ora si è fermata al 21,90%. Un dato di affluenza, quello di Bergamo, che è più alto anche per quanto riguarda le Europee: i bergamaschi che hanno votato sono già il 24,37% degli aventi diritto, considerando anche i comuni della provincia, in leggero aumento rispetto al 23,63% della tornata elettorale precedente. Affluenza, comunque, più alta della media nazionale, dove alle 12 ha votato appena il 16,51% degli elettori (in Sicilia non si è raggiunto il 10% alle ore 12): un dato che, comunque, segue quello del 2014, quando alle 12 votarono il 16,53% degli aventi diritto, per poi concludere la giornata con al 58,6% degli elettori che si erano recati alle urne.

Le elezioni comunali, insomma, fanno da traino anche per le Europee: a sfidarsi per la carica di primo cittadino, sono Giorgio Gori, sindaco uscente del Partito Democratico che punta alla riconferma, Giacomo Stucchi (Lega e centro-destra), Nicholas Anesa (Movimento Cinque Stelle) e l'ex-assessore Francesco Macario. Si vota per comunali ed europee fino alle 23 di oggi, domenica 26 maggio. L'eventuale ballottaggio per le comunali è previsto per il 9 giugno. Lo spoglio per le europee inizierà subito dopo la chiusura dei seggi, mentre per le comunali l'inizio dello spoglio è previsto per le 14 di lunedì 27 maggio. Unica regione coinvolta nella tornata elettorale è invece il Piemonte.