Luigi Iocca con Silvio Berlusconi (Facebook)
in foto: Luigi Iocca con Silvio Berlusconi (Facebook)

Il candidato al Consiglio comunale di Buccinasco (Milano) Luigi Iocca, capolista di Forza Italia, ha pubblicato a urne aperte una foto con una scheda elettorale che riporta la croce sul simbolo del suo partito e la preferenza accordata a lui. L'episodio, riportato dal quotidiano "La Repubblica", ha provocato molte polemiche. Il sindaco in carica Giambattista Maiorano ha discusso con il candidato sindaco azzurro, Nicolò Licata, affermando: "È un comportamento grave, resto basito". Il candidato di Forza Italia ha replicato: "Ognuno si assume le sue responsabilità".

L'episodio è stato segnalato alla locale stazione dei carabinieri. Buccinasco è uno dei 139 Comuni lombardi oggi al voto per le amministrative. Il paese, definito la "Platì del Nord" a causa delle infiltrazioni della ‘ndrangheta, è naturalmente un osservato speciale a questa tornata di voto. Iocca, che ha accompagnato la pubblicazione della foto con la scritta: "Il modo migliore di iniziale l'election day. Grazie di cuore agli Amici Veri che mi stanno sostenendo alle urne", era finito al centro di altre polemiche nei mesi scorsi per aver espresso la propria solidarietà alla figlia del boss di ‘ndrangheta Rocco Papalia, tornato in paese dopo 25 anni a seguito della sua scarcerazione. La figlia di Papalia, Serafina, protestava contro la chiusura del suo bar, disposta dalla prefettura per presunte connessioni con la criminalità organizzata.