Una donna di 62 anni è morta al Policlinico San Matteo di Pavia. La donna, una pensionata, è stata colpita da una forma fulminante di meningite causata dal batterio pneumococco. A dare la notizia del decesso, avvenuto lo scorso lunedì, è il quotidiano "La Provincia pavese", che spiega come la donna si sentisse male già da diversi giorni: un dolore alla schiena diventato via via sempre più insopportabile e che, alla fine, aveva reso necessario il trasporto al San Matteo. Lì, all'improvviso, le condizioni della donna, residente a Copiano nel Pavese col marito, sono peggiorate: la 62enne ha perso i sensi e, nella sera di lunedì, il suo cuore ha cessato di battere.

Disposta l'autopsia per fugare ogni dubbio.

Il decesso, in un primo momento inspiegabile, ha trovato qualche spiegazione dopo i primi esami: una meningite fulminante da pneumococco, una forma grave ma non contagiosa della malattia, che non ha dunque comportato alcuna forma di profilassi per le persone che solitamente frequentavano la donna. Adesso sul suo corpo è stata disposta l'autopsia, per confermare la causa del decesso e fugare ogni dubbio.