in foto: Da sinistra: Matteo Carnelli, Alessandro Masini e Davide Greco, i tre ragazzi morti nell'incidente a Saronno (Facebook)

Si chiamavano Alessandro Masini, Matteo Carnelli e Davide Greco i tre giovanissimi morti sul colpo nel tragico incidente stradale avvenuto venerdì sera a Saronno, in provincia di Varese. Tutti e tre erano accomunati, oltre che dall'amicizia, dalla grande passione per il calcio: Alessandro e Matteo, entrambi sedicenni, fino allo scorso anno avevano giocato per la Us Rovellese, squadra di calcio di Rovello Porro (Como) che ieri è scesa in campo con il lutto al braccio. Davide Greco, 21enne, era invece dirigente e aiuto allenatore nella Lokomotiv Saronno, squadra che sempre ieri ha annunciato l’apertura di una raccolta fondi per aiutare la famiglia del ragazzo, che aveva perso il papà all'età di 12 anni.

I destini dei tre, già intrecciati, venerdì sera si sono uniti per sempre in quello schianto che non ha dato loro scampo e che ha lasciato un solo superstite: Luca, il 22enne che si trovava alla guida dell'auto ed è adesso ricoverato all'ospedale Niguarda sotto choc e desideroso di riposo. Ha otto costole rotte, un problema al polmone ma per fortuna non è in pericolo di vita. Anche lui, forse più degli altri, piange i suoi amici: Alessandro e Matteo frequentavano la stessa scuola, l'Istituto Prealpi a Saronno, dove oggi i compagni li ricorderanno in un momento di riflessione. I due coetanei erano molto uniti: "Sono cresciuti insieme, sono vissuti insieme e sono morti insieme", hanno detto di loro gli altri amici della compagnia. Matteo e Davide vivevano a Rovello Porro, che si prepara a istituire il lutto cittadino nel giorno dei funerali. Alessandro viveva invece a Saronno, il cui sindaco, Alessandro Fagioli, subito dopo l'incidente ha detto: "Siamo tutti molto scossi, la perdita di giovani vite umane è sempre un episodio che fa riflettere e rendere tristi. Siamo vicini alle famiglie delle vittime in questo triste momento, un cordoglio che penso di esprimere anche a nome di tutta la cittadinanza e ovviamente dell’Amministrazione comunale. E’ un fatto terribile".

Non ancora fissata la data dei funerali.

Non è ancora stata fissata la data dei funerali, subordinata alle autopsie ordinate sulle salme delle giovani vittime. Esami che aiuteranno probabilmente la procura di Busto Arsizio a ricostruire nei dettagli la dinamica del tremendo incidente, avvenuto al confine tra Solaro e Saronno, tra viale Lombardia e via Como. Un tratto di strada definito buio e pericoloso dove la Fiat Punto su cui viaggiavano i ragazzi si è scontrata col camion di sale che ha schiacciato la vettura, senza lasciare scampo a tre di loro e gettando nello sconforto tre famiglie e due intere comunità.