(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Macabro ritrovamento nelle acque del lago di Garda. Il cadavere di un uomo è stato trovato sulla sponda bresciana del Benaco, a Desenzano del Garda. Il corpo apparterrebbe a una persona che ieri sera era partita dalla località di Moniga del Garda, nel Bresciano, a bordo di un'imbarcazione. Forse l'uomo è stato tradito dal forte vento che soffiava ieri sera ed è caduto in acqua. Non sono però ancora chiari i contorni della vicenda: sul caso indagano i carabinieri che avrebbero però escluso la responsabilità di terzi nel decesso. La vittima è un uomo di 68 anni: l'Azienda regionale emergenza urgenza è stata allertata in mattinata, poco prima delle 8 e ha chiesto l'intervento della guardia costiera e dei vigili del fuoco nello specchio d'acqua antistante via Lario per le operazioni di recupero del cadavere. Due ambulanze e un'automedica sono giunte sul posto. Dovrà essere la magistratura ora ad approfondire le indagini sulle cause della morte dell'uomo: l'ipotesi principale è naturalmente quella di un decesso per annegamento.