La foto della canna dietro l’auto dei carabinieri (Foto: Carabinieri)
in foto: La foto della canna dietro l’auto dei carabinieri (Foto: Carabinieri)

La loro foto sarebbe diventata sicuramente un meme. Probabilmente avrebbero scritto “Thug Life” (vita da teppista), la didascalia ormai internazionale per indicare tutte le situazioni in cui c’è sprezzo del pericolo. Ma ai due giovani protagonisti di questa storia non è andata bene e sono finiti entrambi denunciati. Speravano di conquistare i social per il coraggio e invece sono diventati virali per la loro leggerezza.

Prima la bravata, poi le denunce

Ieri pomeriggio i due ragazzi si sono imbattuti mentre erano in auto in una pattuglia dei carabinieri a Cusano Milanino, si sono avvicinati da dietro alla vettura e dall’interno del proprio abitacolo hanno scattato la foto a una canna stando attenti a tenere sullo sfondo l’auto dei militari. Evidentemente si sono avvicinati troppo perché i carabinieri se ne sono accorti e li hanno fermati per un controllo. 
Alla guida c’era un pregiudicato di 22 anni mentre a scattare la foto è stato il passeggero, un 28enne incensurato. Quest’ultimo è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti e gli toccherà seguire un lungo iter. Ma gli è comunque andata meglio del suo amico, denunciato per detenzione ai fini di spaccio al termine della perquisizione del suo appartamento. In casa aveva 1,2 grammi di cocaina e mezzo grammo di ketamina.

La foto integrale
in foto: La foto integrale