Un’immagine del comizio di Matteo Salvini a Cremona (Foto: Facebook Alessandro Zagni)
in foto: Un’immagine del comizio di Matteo Salvini a Cremona (Foto: Facebook Alessandro Zagni)

Uno sconosciuto l'ha molestata mentre era in fila per fare un selfie con Matteo Salvini, alla fine di un comizio elettorale del leader della Lega in piazza Roma a Cremona. La terribile esperienza è accaduta a una ragazza di 16 anni, vittima di un uomo che ha approfittato della ressa per mettersi dietro di lei, bloccarle un braccio e strusciarsi sul suo corpo. L'abuso è andato avanti per diversi minuti senza che nessuno intervenisse, fino a quando la vittima non è riuscita a liberarsi dalla morsa e scappare.

La ragazza è fuggita e ha denunciato tutto alla polizia

Secondo quanto riportato dalla Provincia di Cremona, la giovane è riuscita ad allontanarsi e poi si è avvicinata a una squadra della volante della polizia. Agli agenti, che presidiavano la zona in occasione dell'evento pubblico, ha raccontato quello che le era appena successo. Nel frattempo il suo molestatore non si era mosso e i poliziotti lo hanno raggiunto e arrestato. Si tratta di un uomo di 50 anni di origini sarde, residente da anni in provincia di Bergamo, accusato di violenza sessuale su minore. Il pubblico ministero ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa dell'interrogatorio di garanzia. Il 50enne è incensurato, anche se ha ammesso alla polizia di aver fatto la stessa cosa un anno fa a Milano al concerto di Radio Italia.

Domenica 26 maggio a Cremona si vota per il ballottaggio delle elezioni comunali 2019. La sfida è tra il sindaco uscente Gianluca Galimberti e il candidato del centrodestra Carlo Malvezzi. Proprio per sostenere quest'ultimo, il vicepremier lunedì sera è arrivato nella città lombarda e ha tenuto un comizio pubblico.