Dieci neonati contagiati dal coronavirus sono stati curati nel reparto di Pediatria del Policlinico San Matteo di Pavia. Si tratta di bimbi contagiati nei primi giorni di vita. Nessuno di loro è in gravi condizioni e alcuni sono stati dimessi.

Pavia, curati in ospedale dieci neonati positivi al coronavirus

A dare notizia del numero di neonati in cura è il quotidiano "La Provincia pavese". Il professor Gianluigi Marseglia, direttore della Pediatria del San Matteo, ha spiegato che "in nessun caso è stata provata la trasmissione del virus per via placentare dalla mamma al bambino. Il contagio avviene sempre nel primo periodo di vita attraverso il contatto con i familiari e, in particolare, con la mamma risultata positiva". La provincia di Pavia è una delle prime colpite dall'epidemia. Stando all'ultimo aggiornamento sono 1.685 i casi confermati.

Tampone ai bimbi con madre positiva, il contagio avviene nei primi giorni di vita

Non si tratta dei primi casi di positività di bambini piccolissimi in Lombardia. Alcuni neonati sono stati ricoverati negli ospedali di Bergamo e Brescia e sono poi guariti e tornati a casa. Il tampone viene eseguita ai neonati solo in casi particolari, soprattutto se la madre è positiva al Covid-19. Alla Pediatria del San Matteo di Pavia è stato allestito un reparto isolato dove vengono ricoverati i bimbi positivi al coronavirus. Oltre ai piccoli pazienti curati del Policlinico pavese neonato di un mese contagiato dal virus, figlio di una coppia che abita in provincia di Pavia, è ricoverato in un ospedale di Milano in un reparto di terapia intensiva: le sue condizioni sarebbero comunque sotto controllo.