La triste conta dei morti a causa del Coronavirus in Italia annovera anche 23 medici. Il drammatico bilancio tra i camici bianchi viene aggiornato ormai quasi costantemente dalla Fnomceo, la Federazione nazionale degli ordini dei medici. Sul sito della Federazione, da giorni listato a lutto, in un'apposita sezione vengono raccolti i nomi di tutti i medici che hanno pagato con la loro vita l'impegno per fronteggiare la battaglia contro il Covid-19. All'elenco già lungo si è aggiunto Rosario Lupo, medico legale di Bergamo deceduto oggi, lunedì 23 marzo, all'età di 65 anni.

Chi era Rosario Lupo

Rosario Lupo era il direttore del Centro medico legale dell'Inps di Bergamo. Un'impiegata della struttura lo ha ricordato così su Facebook:"Ha sempre goduto della massima stima di tutti i colleghi perché persona disponibile e sempre pronto alle battute anche per ironizzare e sdrammatizzare. Con tutti noi, semplici impiegati aveva un rapporto schietto e non mancava occasione di partecipare alle assemblee". Lupo è deceduto nella notte a causa di complicazioni legate al Coronavirus.

Si allunga l'elenco dei medici morti per Covid-19

Nella giornata odierna erano arrivate altre due drammatiche notizie per la categoria dei medici. La prima riguardava la scomparsa dell'infettivologo Leonardo Marchi, direttore sanitario della Casa di cura San Camillo di Cremona: l’uomo, positivo al coronavirus è deceduto sabato 21 marzo all'età di 64 anni. La seconda brutta notizia era arrivata poco prima quella della morte di Lupo: riguarda la scomparsa di un altro collega, il 76enne Manfredo Squeri, che ricopriva l'incarico di responsabile del reparto di Medicina nella Casa di cura Piccole Figlie di Parma. Si allunga così l'elenco dei medici scomparsi, dopo la morte del Presidente dell'Ordine dei medici di Varese, Roberto Stella, deceduto l'11 marzo.