Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

In Lombardia i passeggeri sui treni regionali sono calati dell'85 per cento da ieri, giovedì 12 marzo. Per questo, e anche in linea con quanto disposto dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri dell'11 marzo 2020 sul contenimento dell'emergenza Coronavirusil servizio ferroviario di Trenord sarà rimodulato "sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali". Lo ha comunicato l'azienda dei trasporti regionali in una nota, chiarendo che da oggi progressivamente entro domenica l'offerta sarà tagliata del 40 per cento in meno rispetto al solito.

Circoleranno circa 1300 treni al giorno. Saranno garantiti i collegamenti su tutte le linee, ma con alcune modifiche: sulle linee suburbane il servizio avrà cadenza oraria al di fuori delle ore di punta (9-16) e dopo le 20, non circoleranno i treni di rinforzo sulle principali direttrici e l’offerta sarà ridotta sulle linee dove il servizio è in larga parte coincidente come ad esempio le linee suburbane S2-S4, S1-S3, S5-S6- S9-S11. Sulle principali linee suburbane, il servizio terminerà inoltre alle ore 23. Tutti gli orari rimodulati saranno pubblicati sulle pagine di ogni direttrice consultabili sul sito e sull'app di Trenord. Verranno rimodulate anche le attività di vendita dei biglietti e di assistenza: saranno ridotti gli orari di apertura delle biglietterie Trenord.

Anche Atm a Milano riduce il servizio

Anche Atm, l'azienda dei trasporti di Milano, ha ridotto il servizio, riprogrammando gli orari dei propri mezzi in tutta la città di Milano: da domani e fino al 25 marzo le linee metropolitane seguiranno dal lunedì al sabato l'orario festivo con l'aggiunta di treni solo nell'ora di punta. Il servizio inizierà dunque alle ore 6. Anche bus, filobus e tram seguiranno dal lunedì al sabato l'orario festivo. La domenica sarà attivo il servizio festivo sull'intera rete e saranno sospese le linee notturne della notte precedente.