Foto Facebook – Canile di Colzate
in foto: Foto Facebook – Canile di Colzate

Abbandonato la mattina del 2 gennaio in una via poco frequentata di Colzate, in provincia di Bergamo. Un cane terrorizzato, legato con del fil di ferro al posto del collare e del guinzaglio, è stato salvato dai volontari del canile dopo che un ragazzo aveva segnalato la sua presenza.

Abbandonato e legato col filo di ferro: cane salvato a Colzate

"Buon Anno? Se iniziamo così non osiamo immaginare cosa possa succedere ancora" è il commento sulla pagina del canile di Colzate, che ha condiviso le foto dell'animale terrorizzato, denunciando l'ennesimo caso di abbandono. "Ritrovato così, con un fil di ferro come guinzaglio e una gran paura negli occhi", scrivono i volontari, che hanno dovuto faticare per convincere il cane spaventato a farsi avvicinare e liberare. Decine i commenti e le condivisioni di persone indignate per il trattamento crudele riservato all'animale.

Cesano Maderno: cane avvelenato l'antivigilia di Natale

Un altro caso di crudeltà nei confronti di un animale è avvenuto due giorni prima di Natale a Cesano Maderno, dove Giusy Ricca, coordinatrice locale di Fratelli D'Italia, ha denunciato che qualcuno ha avvelenato il suo cane, un pastore tedesco di otto anni. Forse, come pensa la padrona, chi ha ucciso l'animale l'ha fatto per entrare in casa e svaligiarla quando la proprietaria non era presente.