È caccia al pirata della strada che stamattina ha travolto un bimbo di due anni mentre era nel passeggino spinto dalla madre a Coccaglio, in provincia di Brescia. L'uomo, che non si è fermato per prestare soccorso al piccolo, li ha investiti sulle strisce pedonali e ha proseguito la sua marcia, mentre la madre disperata vedeva il figlioletto sbalzato di diversi metri sull'asfalto. Gli agenti della polizia locale stanno controllando tutte le telecamere della zona e verificando eventuali testimoni oculari per rintracciare il veicolo. Intanto il bambino è in condizioni gravissime all'ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è stato trasportato in elisoccorso dopo essere stato intubato in strada. È in coma e la sua prognosi rimane riservata. Nessuna preoccupazione per la madre, che ha riportato solo qualche trauma minore.

Il comandante dei vigili: "Stiamo facendo verifiche su alcune auto"

Dai primi rilevamenti, a travolgere il passeggino sarebbe stata un'utilitaria , ma la polizia locale ancora non si sbilancia. Si attende di avere accesso ai video delle telecamere anche dei negozi, oltre ad acquisire i dati dei sistemi di controllo delle targhe dei comuni limitrofi, come spiegato all'AdnKronos dal comandante della polizia locale di Coccaglio Luca Ferrari:  "Stiamo ricostruendo con le telecamere e i rilevatori di targa chi è passato dalla zona in quel momento e abbiamo individuato una rosa di auto, sette o otto da verificare". Il conducente ha tempo sino a domattina per presentarsi spontaneamente dalle forze dell'ordine, termine scaduto il quale scatta il reato di fuga e omissione di soccorso.