(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un gruppo di cinghiali ha attraversato improvvisamente l'Autostrada A1, causando un grave incidente stradale. L'episodio è accaduto questa notte attorno alle 4 tra Lodi e Casalpusterlengo, in direzione Sud. Il bilancio dell'incidente è molto grave: un morto e una decina di feriti, tra cui tre bambini. Due dei feriti sono in gravi condizioni: si tratta di un uomo e di una donna. L'incidente ha coinvolto tre auto, che si sono tamponate a catena a causa della presenza improvvisa degli animali sulla carreggiata: almeno tre, stando alle prime informazioni, sono i cinghiali che avrebbero attraversato improvvisamente la carreggiata.

Tra i feriti anche tre bambini

Sul luogo dell'incidente sono intervenute cinque ambulanze, diverse automediche e i mezzi dei vigili del fuoco. Purtroppo per un ragazzo di 28 anni di origini polacchie non c'è stato niente da fare: è morto per le conseguenze dello schianto. Tra i feriti ci sono anche due bambini di 8 e uno di 11 anni. Tutti i feriti sono stati trasportati negli ospedali di Lodi e Piacenza. Le operazioni per liberare la carreggiata dai mezzi incidentati e procedere ai soccorsi e ai rilievi per determinare la dinamica sono state molto lunghe: il tratto di A1 in cui è avvenuto l'incidente è rimasto chiuso per alcuni minuti, con inevitabili code in direzione Bologna.

La Coldiretti: Avviare piano di abbattimento straordinario dei cinghiali

Il grave incidente stradale nel Lodigiano ha provocato la reazione della Coldiretti. L'associazione dei coltivatori ha sottolineato come l'episodio, che si aggiunge ad altri simili, sia "il risultato della incontrollata proliferazione degli animali selvatici con il numero dei cinghiali presenti in Italia che ha superato abbondantemente il milione". Secondo le stime della Coldiretti il numero dei cinghiali presenti in Italia è quasi raddoppiato negli ultimi dieci anni e gli animali selvatici sono ormai diffusi dalle campagne alle città: tra i rischi dovuti all'eccessiva presenza degli animali, oltre agli incidenti stradali, si segnalano aggressioni a persone e danni ai raccolti agricoli. La stima dei danni dovuti all'invasione dei cinghiali secondo la Coldiretti si aggira sui 100 milioni di euro all'anno. Da qui l'appello dell'associazione dei coltivatori: "Non ci sono più alibi per intervenire in modo concertato tra Ministeri e Regioni ed avviare un piano di abbattimento straordinario senza intralci amministrativi".