Carlo Acutis, 15 anni, futuro "Patrono di Internet".
in foto: Carlo Acutis, 15 anni, futuro "Patrono di Internet".

Carlo Acutis, il ragazzo milanese morto nel 2006 a causa di una leucemia fulminante a soli 15 anni, diventerà Beato il prossimo 10 ottobre. La beatificazione avverrà ad Assisi nella Basilica papale di San Francesco.

"La gioia che da tempo stiamo aspettando ha finalmente una data – ha commentato il vescovo della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, monsignor Domenico Sorrentino – . Parliamo della beatificazione del venerabile Carlo Acutis. La presiederà il cardinale Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi".

"La notizia – ha aggiunto il vescovo in una nota – costituisce un raggio di luce in questo periodo in cui nel nostro Paese stiamo faticosamente uscendo da una pesante situazione sanitaria, sociale e lavorativa. In questi mesi abbiamo affrontato la solitudine e il distanziamento sperimentando l'aspetto più positivo di Internet, una tecnologia comunicativa per la quale Carlo aveva uno speciale talento, al punto che papa Francesco, nella sua lettera Christus vivit rivolta a tutti i giovani del mondo, lo ha presentato come modello di santità giovanile nell'era digitale".

"Mio figlio aveva una vita di preghiera molto intensaha raccontato la madre in un'intervista a Fanpage.it -. Andava a messa tutti i giorni da quando a 7 anni aveva preso la Prima Comunione. Ma allo stesso tempo era modernissimo, utilizzava il web per evangelizzare e per fare volontariato. Da solo è riuscito a realizzare qualcosa di speciale, che è arrivato in tutti e cinque i continenti. Nel suo piccolo ha fatto tanto, per amore del Signore e per il prossimo".

Nato a Londra nel 1991, Carlo si è poi trasferito a Milano insieme a tutta la famiglia. Nella sua vita ha sempre cercato di aiutare le persone meno abbienti e quelle in difficoltà, alimentando nel frattempo anche la sua fama di genio dell'informatica. Il 12 ottobre 2006 è scomparso per una leucemia fulminante.