Le piante di canapa sequestrate tra Calcio e Carobbio
in foto: Le piante di canapa sequestrate tra Calcio e Carobbio

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri di Bergamo per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di oltre 300 piante di marijuana e mezzo chilo di erba già essiccata e pronta alla vendita tra Calcio e Carobbio degli Angeli, paesini in provincia di Bergamo. I militari, entrati in azione nel pomeriggio di ieri, lunedì 13 gennaio, hanno messo le manette ai polsi un 42enne, un 34enne e un 23enne.

Oltre 300 piante di marijuana e 800 euro in contanti

Dopo una lunga investigazione, i carabinieri si sono recati a casa del 42enne, un incensurato residente a Carobbio degli Angeli, che con i suoi due complici aveva allestito un laboratorio per lavorare la merce dopo averla colta dalla piantagione di cui disponevano. Rintracciati anche i complici a Calcio, paese che dista circa ventidue chilometri da Carobbio, i militari hanno rinvenuto un totale di 335 piante di marijuana alte due metri, insieme a mezzo chilo di erba già essiccata e pronta allo smercio e quasi mille euro in contanti, ritenuti parte dei proventi della vendita degli stupefacenti, sequestrando il tutto. Dopo la perquisizione e il sequestro di quanto trovato, per i tre uomini sono scattate le manette. Disposti gli arresti domiciliari per i tre che verranno processati con rito direttissimo in giornata.

Due settimane fa sequestrati 60 chili di erba a Milano

Solo due settimane fa, a termine di un inseguimento per le vie cittadine, la polizia di Milano aveva fermato un ragazzo a bordo di un furgone nel quale sono stati trovati 60 chilogrammi di marijuana. La fuga tra i veicoli in coda è iniziata a Sesto San Giovanni, paese confinante col capoluogo lombardo, quando il furgone ha iniziato a zigzagare cercando di allontanarsi dalla pattuglia. Bloccato su suolo milanese, il giovane ha dichiarato di non sapere nulla dell'erba presente nel furgone, sostenendo di essere stato pagato da un tizio in un bar per portare a termine una consegna.