L’ufficio postale sventrato dall’esplosione (Foto di Antonio Proiti via Facebook)
in foto: L’ufficio postale sventrato dall’esplosione (Foto di Antonio Proiti via Facebook)

Tentata rapina nella notte all'ufficio postale di Buccinasco, comune nell'hinterland di Milano. I malviventi, non si sa ancora in quanti abbiano agito, hanno fatto esplodere con una carica esplosiva le Poste che si trovano in via Duse nel tentativo di scardinare lo sportello Bancomat e recuperare le banconote custodite al suo interno. L'esplosione, avvertita distintamente dai residenti attorno alle 3 della scorsa notte, è stata particolarmente violenta e ha probabilmente avuto conseguenze che gli stessi rapinatori non si aspettavano: un'intera parete dell'ufficio postale è infatti crollata. Il boato ha anche subito attirato l'attenzione delle forze dell'ordine: in pochi minuti i carabinieri della locale stazione di Buccinasco sono intervenuti in via Duse e il suono delle sirene ha indotto i rapinatori a fuggire a mani vuote.

Indagano i carabinieri: si confida nelle immagini delle telecamere

Quando sono intervenuti, infatti, i militari dell'Arma hanno trovato tutte le banconote all'interno del Bancomat che i malviventi non sono riusciti a forzare. I vigili del fuoco, arrivati assieme alle forze dell'ordine, hanno spento il principio di incendio causato dall'esplosione, provocata probabilmente da una bombola di acetilene: metodo già ampiamente utilizzato da chi fa "saltare" gli sportelli Bancomat. La consolazione è al momento dunque quella di aver per lo meno impedito ai malviventi di portarsi via il bottino, anche se restano i gravissimi danni alla struttura dell'edificio che ospita l'ufficio postale. Senza contare lo spavento dei residenti svegliati in piena notte dal boato: in tanti sul gruppo Facebook della cittadina hanno commentato l'episodio. Adesso le indagini dei carabinieri proseguono nel tentativo di assicurare alla giustizia i rapinatori: le Poste sono dotate di telecamere di sorveglianza e la speranza è che le immagini possano rivelarsi utili ai militari dell'Arma.