L’Alfa Romeo rubata e ritrovata (Polizia di Stato)
in foto: L’Alfa Romeo rubata e ritrovata (Polizia di Stato)

È stata ritrovata l'auto d'epoca che era stata rubata lo scorso maggio a Brescia prima dell'ultima edizione della Mille miglia. Si tratta di un'Alfa Romeo Gt6c 2500 sport cabriolet: un gioiello del 1942 che ha un valore di mercato di circa un milione di euro. Ma soprattutto un'auto alla quale i suoi proprietari, due signori olandesi, erano molto affezionati come accade a tutti gli amanti delle vetture d'epoca. Le indagini condotte dalla polizia di Stato di Brescia, coordinata dalla procura della Repubblica, avevano già portato lo scorso novembre all'arresto dei ladri, due pregiudicati. I due, marito e moglie di origine rom, avevano agito sfruttando anche la figlioletta di sette anni, che durante il furto aveva fatto da palo.

L'auto era nascosta in una cascina

Mentre i responsabili del furto erano stati arrestati, dell'auto da novembre non c'era alcuna traccia. Sono state alcune ammissioni dei due ladri, unite ad alcune "soffiate" giunte alla polizia, a orientare gli uomini della squadra mobile diretti da Alfonso Iadevaia verso una cascina nelle campagne della Bassa bresciana. Era lì che l'auto, che era stata rubata assieme al rimorchio, era stata tenuta nascosta per tutto questo tempo. Adesso la splendida vettura d'epoca sarà restituita ai due proprietari che potranno utilizzarla nuovamente per partecipare alle rievocazioni storiche di gare come la Mille miglia, competizione disputata tra il 1927 e il 1957 e che ancora adesso, in quelle che sono appunto rievocazioni (e gare di regolarità) attira migliaia di appassionati di motori.