Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Nuovo drammatico incidente sul lavoro nel Bresciano. Due operai  di 29 e 33 anni sono rimasti gravemente ustionati mentre lavoravano in un cantiere a Caionvico, mentre altri due colleghi hanno riportato ferite più lievi.

Incidente sul lavoro a Caionvico: gravemente ustionati due operai

Gli operai rimasti feriti stavano eseguendo alcuni lavori stradali in via Sant'Orsola quando, pochi minuti prima delle 9 di questa mattina, avrebbero tagliato per errore un tubo del gas provocando una fiammata che li ha investiti. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco, la polizia e i mezzi del 118 anche con l'elisoccorso. I due lavoratori ustionati sono stati trasportati in codice rosso in gravi condizioni, uno con elicottero all'ospedale Niguarda di Milano e l'altro agli Spedali civili di Brescia,. Non destano preoccupazione, invece, le condizioni degli altri due feriti.

"Stavano lavorando ad un contatore esterno quando li ho sentiti urlare e sono corsi in strada avvolti dalle fiamme" ha raccontato una residente. "Già da almeno venti minuti sentivamo odore di gas" ha aggiunto la testimone.

Milano, operaio colpito alla testa da una sbarra di ferro: è in coma

Un operaio di 28 anni è rimasto gravemente ferito in un cantiere di Milano poco dopo le 8 di ieri, giovedì 8 agosto. L’uomo è stato colpito alla testa da una sbarra di ferro caduta dall’alto. L'oggetto gli si è conficcato nella parte occipitale del capo. Il lavoratore è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Niguarda dove è stato operato. Dopo l'intervento resta in condizioni gravissime in neurorianimazione. La sua prognosi è riservata. Non è chiaro se al momento dell'incidente il giovane indossasse o meno il casco né da dove si sia staccato l'oggetto metallico che lo ha ferito.