È durata una trentina d’ore la fuga di Alessandro Musini, il marito di Angela Mura, la donna di 54 anni trovata morta nella sua casa di Castenedolo, in provincia di Brescia, da uno dei suoi due figli minorenni lo scorso lunedì. Da quel giorno il marito, un operaio di 50 anni, risultava irreperibile. Dopo lunghe ricerche svoltesi in tutta la provincia, con l'ausilio di blocchi stradali ed elicotteri, Musini è stato infine rintracciato a pochi chilometri dal luogo del delitto. Ora l'uomo si trova in stato di arresto, accusato dell'omicidio della moglie, è stato portato nel comando provinciale dei carabinieri di Brescia dove, assistito da un legale, dove il sostituto procuratore Francesco Piantoni e i militari dell'arma che hanno svolto le indagini lo hanno già sottoposto ad un primo interrogatorio. Dopo il fermo è stato inoltre necessario un intervento da parte dei medici per curargli alcune ferite, che ancora non è chiaro come si sia procurato. Il movente di Musini sarebbe nella ferma volontà della moglie di procedere con la separazione.