Il bookcrossing "atterra" negli aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa. Grazie al progetto realizzato da Sea (società che gestisce i due scali) in collaborazione con il Comune di Milano e con Aie, l’Associazione italiana degli editori, i passeggeri in transito o in attesa nei due aeroporti potranno prendere un libro dalle nove librerie installate (tutte opere di design ecologiche progettate da Giorgio Caporaso e realizzate per la linea Ecodesign Collection dal brand italiano Lessmore), leggerlo e poi a loro volta "regalare" un libro agli altri viaggiatori. Un modo per condividere gratuitamente la conoscenza.

Il motto del progetto è “Porta un libro, prendi un libro” e si basa sul concetto della "liberazione dei libri", per consentire ad altre persone di trovarli, leggerli e continuare così il “viaggio”. Le librerie (realizzate in cartone al 100 per cento riciclabile) sono presenti nell’area arrivi e partenze dei terminal di Milano Linate e Milano Malpensa (terminal 1 e terminal 2). Sugli scaffali, come dotazione iniziale del progetto, ci sono già oltre seimila libri, donati in parte dall'Aie attraverso il progetto #ioleggoperché e in parte dall'Associazione NoiSea.

L'iniziativa dello "scambio di libri" negli scali aeroportuali di Linate e Malpensa anticipa di qualche giorno la prima edizione di "Tempo di libri", la nuova grande fiera dell'editoria che si terrà a Milano dal 19 al 23 aprile: "A Milano sta arrivando Tempo di Libri. Abbiamo aperto in collaborazione con SEA le Book Fly Zone, postazioni di bookcrossing negli aeroporti di Linate e Malpensa, per poter condividere il piacere della lettura e scoprire grazie al consiglio di ignoti compagni di viaggio nuovi libri e autori", ha affermato l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno, presente all'inaugurazione assieme ai presidenti di Sea e Aie Pietro Modiano e Federico Motta.