[Foto di repertorio]
in foto: [Foto di repertorio]

È stato raggiunto dal nonno e dai cugini all'ospedale Niguarda di Milano, dove è ricoverato, il bambino di sei mesi sopravvissuto all'incidente sulla A21 in cui sono morti i suoi genitori.  Nello schianto, avvenuto nella notte tra lunedì e martedì nei pressi di Voghera, hanno perso la vita Ebubekir Sulejman e la moglie Egzona Maksuti, entrambi di 24 anni, macedoni.

Il piccolo si è salvato grazie al seggiolino

La coppia stava percorrendo a bordo di una Golf l'autostrada in direzione di Torino per raggiungere poi Lione dove abitavano. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine l'uomo ha perso il controllo dell'auto, che è andata a schiantarsi contro un tir fermo in una piazzola di sosta e si è infilata sotto il mezzo pesante. I due adulti sono morti sul colpo, mentre il bambino è rimasto illeso grazie al seggiolino che lo ha protetto. Il piccolo è stato estratto dalla lamiere e portato per precauzione all'ospedale Niguarda di Milano. Qui sono arrivati i parenti, rintracciati dalle autorità italiane a partire dai documenti trovati nell'abitacolo, che adesso si prenderanno cura di lui, non appena il Tribunale dei minori di Milano avrà completato l'iter per l'affido.

Al vaglio la posizione del camionista fermo sulla piazzola

È al vaglio degli investigatori la posizione dell'autista del tir contro cui si è scontrata l'auto dei due giovani. Il mezzo infatti sarebbe stato fermo nell'area senza il triangolo segnaletico, in violazione del codice della strada. La chiamata ai soccorritori era giunta intorno alle 3 di notte di martedì 11 giugno: sul posto, nel tratto tra Casteggio e Voghera, sono arrivate precipitate un'ambulanza e un'auto medica. La situazione è apparsa subito disperata ed è intervento un elicottero del 118, ma per i 24enni non c'è stato niente da fare.  Il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso.