(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

È scappato dalla sua scuola, sfuggendo al controllo della madre e di una maestra, e ha iniziato a camminare a piedi, percorrendo ben sette chilometri. È un vero e proprio camminatore il bambino di otto anni protagonista di una vicenda a lieto fine avvenuta ieri pomeriggio tra Pero e Milano. A riportarla è la testata "Milanotoday", che spiega come ieri pomeriggio il bimbo, all'uscita dalla scuola elementare che si trova in via Giovanni XXIII, sia sfuggito alla vista della madre che lo era andato a prendere e di una maestra dell'istituto e si sia allontanato a piedi. L'allontanamento è avvenuto attorno alle 16: da allora i carabinieri e la polizia si sono messi alla ricerca del bimbo.

Il bambino è stato trovato dalla polizia a sette chilometri dalla sua scuola

Sono trascorse tre ore: un periodo di tempo infinito per i genitori del piccolo, comprensibilmente spaventati dal timore che potesse essergli accaduto qualcosa di grave. Ma in quelle tre ore il bambino aveva semplicemente camminato percorrendo a piedi, senza utilizzare alcun mezzo pubblico, quasi sette chilometri e raggiungendo la zona della fermata Lotto, a Milano. È qui, in piazza Zavattari, che una pattuglia della polizia ha finalmente trovato il bambino, comunicando la lieta notizia ai suoi genitori. Il piccolo, stando a quanto riferito agli agenti, voleva raggiungere la casa della nonna che abita non lontano da dove è stato trovato. Non era provato, né agitato: avrà semplicemente pensato di voler fare una sorpresa alla nonna, non pensando probabilmente che la sua fuga avrebbe fatto spaventare i genitori.