La busta con i risparmi del bambino (foto di Pietro Caldarella via Facebook)
in foto: La busta con i risparmi del bambino (foto di Pietro Caldarella via Facebook)

Pochi centesimi, che però per un bimbo di 5 anni rappresentavano tutti i risparmi. Questo è quanto un medico oncologo dello Ieo, l'Istituto europeo di oncologia di Milano, si è trovato sulla scrivania alcuni giorni fa. I soldi erano all'interno di una busta indirizzata al professor Pietro Caldarella, che davanti alla tenerezza del gesto non ha resistito e ha scattato una foto, pubblicandola su Facebook: "Stamattina il figlio di una mia paziente di 5 anni mi ha dato questo biglietto per ringraziarmi delle cure alla sua mamma e dentro c’erano i suoi risparmi che ha voluto donarmi per la ricerca sul cancro …mi veniva da piangere !!!!".

Il post dell'oncologo è diventato virale

Il post, pubblicato lo scorso 27 marzo, è diventato virale: oltre centinaia le condivisioni, migliaia i "mi piace" e tanti anche i commenti. Il medico della struttura fondata da Umberto Veronesi ha spiegato che il bimbo è il figlio di una sua paziente di 35 anni, arrivata dalla Sardegna a Milano lo scorso anno per operarsi per un tumore al seno. Il bambino, figlio della donna, ha voluto ringraziare il medico per aver curato la sua mamma, ma allo stesso tempo, anche se in tenera età, ha probabilmente rivolto un pensiero a tutti gli altri malati di cancro, decidendo di destinare i suoi risparmi alla ricerca contro i tumori: "La sincerità, generosità l'amore verso la mamma e il prossimo è nella semplicità dei bimbi, noi grandi tutti ne dovremmo prendere esempio", ha commentato uno degli utenti di Facebook sotto al post dell'oncologo. Il medico, da parte sua, ha ringraziato il bimbo autore di un gesto così bello: "La tua mamma è guarita, starà sempre con te". Chissà che il bel gesto del bambino non faccia capire a tutti, anche agli adulti e a chi si trova in posizioni decisionali in Italia, l'importanza della ricerca in campo medico.