Elezioni comunali 2019
10 Giugno 2019
11:15

Ballottaggio elezioni comunali, il centrodestra conquista Cormano: vince Magistro con il 54,2%

Dopo settant’anni il centrodestra conquista Cormano, una delle storiche roccaforti della sinistra nell’hinterland di Milano. Luigi Gianantonio Magistro ha vinto il ballottaggio per le elezioni comunali con il 54,20 per cento dei voti. La sindaca uscente Tatiana Cocca si è fermata al 45,80 per cento.
A cura di Simone Gorla
La festa dei sostenitori del candidato di centrodestra Luigi Gianantonio Magistro
La festa dei sostenitori del candidato di centrodestra Luigi Gianantonio Magistro
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali 2019

Il candidato del centrodestra Luigi Gianantonio Magistro ha vinto il ballottaggio per le elezioni comunali a Cormano, strappando al centrosinistra il comune a nord di Milano. Magistro ha ottenuto il 54,20 per cento dei voti, contro il 45,80 della sindaca uscente Tatiana Cocca. L'affluenza al ballottaggio è stata del 49,52 per cento degli aventi diritto.

L'esito del voto al primo turno

Magistro era sostenuto da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e dalla lista civica Cormano cresce. Il voto del 26 maggio lo aveva premiato con il 45, 47 per cento dei consensi e quindi partiva in netto vantaggio su Cocca, candidata del Partito democratico e di due liste civiche, al 31,45 per cento. Sarebbe servita un'impresa all'ex prima cittadina per ribaltare l'esito del primo turno nel voto di domenica 9 giugno. Cocca è riuscita a ottenere il sostegno del candidato della sinistra radicale Alessandro Milani, sostenuto da Sinistra unita e una lista civica, che al primo turno aveva preso il 10,66 per cento. Per colmare il gap con la destra sarebbero serviti anche i voti degli elettori del Movimento 5 Stelle. La candidata sindaca pentastellata Valentina Giglioni aveva ottenuto il 12,42 per cento.

Cormano cambia colore dopo settant'anni

La vittoria di Magistro a Cormano costituisce un evento storico. Da settant'anni il centrosinistra governava il comune dell'hinterland milanese. Cade così un'altra delle tradizionali roccaforti rosse attorno a Milano. Sesto San Giovanni, la "Stalingrado d'Italia" è stata conquistata per la prima volta nel 2017 dal centrodestra con il sindaco Roberto Di Stefano. Ora a cambiare colore sono Cormano e Rozzano, dove la destra non governava da un quarto di secolo. "A Cormano e Rozzano la sconfitta c'è e fa male, ma resta la convinzione di aver messo in campo tutte le energie possibili. Congratulazioni a chi ha vinto e grazie a tutti coloro che si sono messi in gioco per tentare di salvare le nostre città dall'estremismo e dall'incapacità delle destre a trazione leghista", ha commentato la segretaria metropolitana del Pd di Milano, Silvia Roggiani,

103 contenuti su questa storia
Come sono andate le elezioni comunali: tutti i risultati nelle città capoluogo
Come sono andate le elezioni comunali: tutti i risultati nelle città capoluogo
Casalmaggiore, il neo eletto sindaco leghista Bongiovanni insulta l'opposizione: "Quella è feccia"
Casalmaggiore, il neo eletto sindaco leghista Bongiovanni insulta l'opposizione: "Quella è feccia"
Ambulanze a sirene spiegate per celebrare Alfieri, neosindaco a Paestum: "Niente abusi, era goliardia"
Ambulanze a sirene spiegate per celebrare Alfieri, neosindaco a Paestum: "Niente abusi, era goliardia"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni