Era al lavoro nell'azienda di attrezzature e materiale edile di Prevalle, in provincia di Brescia, dove è assunto come dipendente, quando la sua mano è rimasta schiacciata da una pressa. Soccorso immediatamente dal personale medico giunto sul posto poco dopo l'incidente, l'operaio ora rischia di perdere la mano. L'allarme è scattato questa mattina poco dopo mezzogiorno: i soccorsi sono stati chiamati a intervenire nell'azienda del Bresciano a causa di un infortunio: quando sono giunti sul posto con un'ambulanza e un'auto medica supportate poco dopo da un elisoccorso, hanno prestato le prime cure all'operaio ferite le cui condizioni però sono apparse subito critiche.

Operaio rischia l'amputazione della mano rimasta schiacciata da una pressa

Il giovane, 24 anni, è stato trasportato proprio a bordo dell'elicottero nel vicino ospedale di Brescia dove è giunto in codice rosso. Poco dopo sono giunti nella sede operativa dell'azienda anche i vigili del fuoco e i tecnici Ats oltre alle forze dell'ordine: dovrà infatti essere chiarita la dinamica dell'infortunio e accertare che tutte le norme sulla sicurezza siano state rispettate. Solo ieri sono stati due gli incidenti sul lavoro uno dei quali è risultato fatale. Un operaio è rimasto ferito dopo essere caduto da una scala all'interno di un cantiere a Berbenno, in Valtellina: il lavoratore, di nazionalità cinese, è stato trasportato in codice rosso all'ospedale di Sondrio con gravi traumi. Mentre a Flero, in provincia di Brescia, un operaio è morto dopo essere precipitato dal tetto di un capannone nella zona industriale della città: inutili i tempestivi soccorsi, l'uomo è praticamente morto sul colpo.