La tempesta di fulmini in provincia di Varese (foto Facebook: Gianluca Bertoni)
in foto: La tempesta di fulmini in provincia di Varese (foto Facebook: Gianluca Bertoni)

Allerta gialla per maltempo in Lombardia nella giornata di sabato 10 agosto per il rischio di forti temporali su Alpi e Prealpi. La protezione civile ha diramato un bollettino di ordinaria criticità per rischio temporali con allerta gialla su Alta Valtellina, Valchiavenna, Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica.

Allerta meteo Lombardia: sabato 10 agosto forti temporali sui settori alpini

Per domani, sabato 10 agosto è atteso "un flusso caldo da sudovest in quota, in intensificazione durante la giornata", spiega il dipartimento di protezione civile. "Un fronte interesserà il versante nordalpino, con possibile instabilità anche su alcuni settori alpini della Lombardia: da metà mattinata, ma in particolar modo dalle ore centrali e nel pomeriggio/sera, probabilità di fenomeni temporaleschi sulle Alpi; sulle restanti zone Alpine e Prealpine fenomeni meno probabili ma comunque possibili". Per domenica 11 agosto è prevista "una ulteriore intensificazione del flusso da sudovest, tendente a divenire via via più instabile dalla seconda parte della giornata: atteso un aumento della probabilità di rovesci o temporali sulle zone Alpine e Prealpine".

Lombardia, rischio temporali con fulmini, grandine, raffiche di vento

L'allerta riguarda il rischio di temporali forti con rovesci intensi, fulmini, grandine, raffiche di vento con effetti dannosi sul territorio. "Possibili danni a coperture e a strutture provvisorie; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi; danni alle colture agricole e agli automezzi a causa di grandinate; innesco di incendi e lesioni da fulminazione; possibili locali dissesti idrogeologici e locali criticità sul reticolo idraulico minore e/o sulle reti di drenaggio urbano (con particolare attenzione alle aree metropolitane); problemi per la sicurezza dei voli amatoriali e delle attività svolte sugli specchi lacuali".