Un fulmine su Milano la scorsa settimana (foto Fanpage)
in foto: Un fulmine su Milano la scorsa settimana (foto Fanpage)

Un'allerta meteo di codice arancione, corrispondente a rischio moderato (livello tre su una scala di quattro), è stata diramata per la giornata di domani, sabato 23 maggio, dalla protezione civile regionale della Lombardia. Sono previsti forti temporali su Milano e altre zone della Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi orientali, Pianura centrale e alta pianura orientale. L'allerta è in vigore dalle 14 fino alla mezzanotte. A Milano non sono previsti però rischi idraulici: sono esclusi dunque, al momento, problemi legati alla possibile esondazione dei fiumi Seveso e Lambro, come si è verificato la scorsa settimana.

Il bollettino della protezione civile

"Un fronte freddo perturbato in formazione nella mattinata sul Centro Europa valicherà le Alpi dal primo pomeriggio determinando piogge a tratti intense e temporali sul versante sudalpino e sulla Pianura fino alla prima serata, in generale esaurimento intorno alla mezzanotte", si legge nel bollettino diramato dalla protezione civile. "Le prime precipitazioni sono attese nel primo pomeriggio di domani sul settore di Nordovest, in estensione verso est nel corso del pomeriggio a interessare le restanti zone alpine e prealpine e dell'Alta Pianura". La fase più intensa delle precipitazioni è prevista tra le 16 e le 22: i temporali saranno più probabili sulla fascia pedemontana, ma "non si esclude che qualche cella temporalesca vada ad interessare localmente anche la fascia centrale ed infine meridionale della Pianura". La quantità di pioggia prevista è ingente: saranno possibili accumuli superiori ai 40-60 millimetri nel giro di 1-3 ore. I fenomeni andranno ad esaurirsi nella serata, con residua instabilità sulla Pianura orientale.

A Milano monitorati i fiumi Seveso e Lambro

Dopo i danni provocati dall'esondazione del fiume Seveso della scorsa settimana, il Comune di Milano ha comunicato che è stato attivato il Centro Operativo Comunale (COC) a partire dalle 14 di domani, sabato 23 maggio, del Centro di via Drago "al fine di graduare l'attivazione del piano di emergenza". L'allerta meteo arancione, emesso per il weekend in arrivo, include anche una criticità ordinaria di allerta meteo gialla per il rischio idraulico almeno fino alle 6 della mattina di domenica 24 maggio. Per questo motivo i due fiumi principali di Milano, il Seveso e il Lambro, che creano i maggiori problemi con relative esondazioni verranno monitorati a livello idrometrico a cura della Protezione civile del Comune, oltre ad un avviso alle squadre di polizia locale, Protezione civile e MM servizi drici.