Il luogo della tragedia ad Albizzate
in foto: Il luogo della tragedia ad Albizzate

Si chiamavano Fauzia Taoufiq, Soulaymane Hannach e Yaoucut, la mamma e i suoi due bimbi che nel pomeriggio di mercoledì 24 giugno sono morti nel piccolo comune di Albizzate in provincia di Varese, schiacciati dal crollo del cornicione di un tetto che ha improvvisamente ceduto travolgendoli. La donna aveva 38 anni, il figlio più grande aveva soli 5 anni mentre la piccola Yaoucut aveva 15 mesi.

Il padre e il figlio più grande hanno attraversato la strada prima del crollo

Numerosi i testimoni che hanno assistito a quel crollo avvenuto intorno alle 17.30, in un'area commerciale molto frequentata: tra questi c'era anche il marito della vittima e padre dei bimbi, insieme con il figlio più grande di 9 anni. Erano a pochi passi da loro e per una pura fatalità sono praticamente illesi: sembra che proprio mentre passeggiava con il resto della famiglia il bambino avrebbe riconosciuto sull'altro lato della strada un amico e così ha attraversato per salutarlo insieme col padre. L'uomo, di origine marocchina così come la moglie, è stato soccorso dal personale sanitario del 118 in stato di choc subito dopo la tragedia, secondo quanto riportato da Corriere.it avrebbe pronunciato poche parole subito dopo la tragedia: "Non ho potuto fare nulla per loro", avrebbe detto mentre abbracciava il figlio più grande. Un testimone ha raccontato di come il figlio illeso "abbia visto la madre morire: dopo il crollo voleva la mamma, abbiamo cercato di calmarlo, ma inutilmente; poi lo hanno portato via, verso l'ospedale per degli accertamenti".

Il sindaco Mirko Zorzo: Li ho salutati poi non li ho visti più

Una tragedia che ha sconvolto il piccolo paese di Albizzate e sulla quale ora dovrà essere fatta chiarezza così come richiesto anche dal sindaco Mirko Zorzo, impiegato in una rivendita di materiali meccanici ospitata proprio nello stabile da cui si è staccato il cornicione e anch'egli salvo per miracolo: "Ero appena uscito dal negozio quando ho incontrato questa famiglia, sono rientrato per cedere il passo alla madre che avanzava con il passeggino – ha raccontato ai giornalisti – un attimo e non li ho visti più". La madre e i suoi figli stavano andando al supermercato Crai che si trova poco distante da dove si è consumata la tragedia e tutti li descrivono come una famiglia tranquilla, sorridente e perbene: "Pensare che erano venuti per fare una spesa, di quelle leggere, giusto il necessario per comprare delle cose che servivano per la cena; il pane e poco altro, per poi tornare velocemente a casa", racconta incredula un'amica di famiglia.

Stando a quanto ricostruito finora Fauzia e Soulaymane sono morti sul colpo, mentre Yaoucut è stata trovata in arresto cardiaco e il suo decesso è stato certificato in un secondo momento, all'ospedale di Gallarate: secondo quanto raccontato dal capo dei vigili del fuoco a Fanpage.it la bimba era comunque in condizioni gravissime quando è stata soccorsa. Nel crollo è rimasta ferita anche un'altra persona, una donna di 42 anni che fortunatamente ha riportato solo ferite guaribili in una ventina di giorni.