Fauzia vittima dell’incidente (foto VareseNews)
in foto: Fauzia vittima dell’incidente (foto VareseNews)

Sono fissate per giovedì le autopsie sulle salme di Faouza Taoufiq, 38 anni, e dei suoi due figli di 5 anni e 15 mesi, rimasti uccisi nel crollo di un cornicione ad Albizzate, in provincia di Varese. I familiari della donna attendono il nullaosta per poter rimpatriare le salme in Marocco.

Tragedia di Albizzate, le salme di madre e figli saranno rimpatriate in Marocco

Per la tragedia che ha sconvolto tutta la comunità di Albizzate – molte persone tra cui il sindaco hanno assistito all'incidente – è indagato l'amministratore della società proprietaria dell'immobile per omicidio plurimo e disastro colposo. Oltre all'esame autoptico, ha spiegato il Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio, Gianluigi Fontana, gli inquirenti hanno chiesto una consulenza sul cedimento della struttura.

Le indagini sul crollo

Le indagini sono coordinate dal pm Nadia Calcaterra. Sono state sentite circa venti persone, tra cui lo stesso proprietario dell'immobile, ma anche i testimoni presenti al momento della tragedia. Tra questi anche il sindaco Mirko Zorzi, uno degli ultimi a vedere la donna e i suoi bambini all'esterno dell'edificio. Oltre ad eventuali errori di progettazione e all'ipotesi di un cedimento strutturale, all'attenzione degli inquirenti ci sarebbero alcune segnalazioni arrivate nei giorni precedenti al crollo, e anche la mattina stessa della tragedia, relative a presunti problemi di stabilità del cornicione. Tutti elementi che naturalmente dovranno essere attentamente vagliati, per capire se la tragedia avrebbe potuto essere evitata.