Milano corre, progetta e non si ferma mai. Il problema, però, è che in città c'è qualcosa che cresce ancora di più. Sono i prezzi degli affitti in continuo aumento da anni e ormai vicini a livelli non sostenibili. Il capoluogo lombardo continua a macinare record: solo negli ultimi sei mesi i costi degli appartamenti in locazione sono aumentati del 5,8 per cento. Ormai per un bilocale da 65 metri quadri si spendono in media quasi 1.300 euro al mese.

Milano, prezzi degli affitti aumentano ancora: domanda cinque volte superiore alle altre città

Come si spiega questa continua crescita dei prezzi? Il motivo è semplice: la domanda di case continua a salire (4,2 per cento su base semestrale) mentre gli immobili offerti sul mercato calano (meno 3,2 per cento rispetto a marzo). Rispetto alle altre grandi città, che pure segnano a loro volta aumenti, la distanza è abissale. In media l’indice dei prezzi rivela una situazione stabile (+0,7 per cento) con una domanda in aumento dello 0,8 per cento. A Milano, quindi, la richiesta di case in affitto è di cinque volte superiore alla media delle altre metropoli. Dove per un bilocale tipo si chiedono mediamente 854 euro al mese.

A Milano le case non bastano più: servono interventi sulle politiche abitative

I dati del’Osservatorio di Immobiliare.it e Mioaffitto.it sul semestre da marzo a settembre non lasciano dubbi e confermano il trend già emerso per gli affitti agli studenti. A Milano le case non bastano più e i prezzi, inevitabilmente, continueranno a volare. È il momento di intervenire, se si vuole evitare di seguire la strada di altre grandi metropoli mondiali dove il costo delle abitazione è ormai fuori portata per le persone "normali". È il caso di Parigi dove i prezzi (di vendita in questo caso) hanno superato a settembre i 10mila euro al metro quadro. Oppure di New York, che supera i 13mila euro a metro quadro, o Londra, che è oltre i 14mila. Per il momento Milano resta lontana (circa 4mila euro al metro quadro) ma la dinamica di crescita è chiara e dovrebbe far riflettere sulle politiche abitative per i prossimi anni.

"A Milano è prioritario un intervento sull’offerta, a fronte di una mole di richieste che continua e continuerà a crescere", avverte Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it. "Qui infatti il vero problema non risiede più solo nei costi, in costante aumento e spesso proibitivi, ma anche nella reperibilità di un alloggio che oggi le famiglie faticano a trovare, dovendosi contendere l’offerta di mercato con studenti, lavoratori fuori sede e spesso anche turisti".