Si è rifiutato di dare una sigaretta ad alcuni ragazzini e, per questo motivo, è stato insultato e preso a pugni. Vittima della violenta aggressione è un pensionato di 65 anni. Due giorni fa l'uomo era per strada a Sesto San Giovanni, popoloso comune a nord di Milano, quando è stato accerchiato da otto ragazzini, sette minorenni e un diciottenne. I giovani hanno chiesto con insistenza una sigaretta al pensionato: davanti al suo rifiuto uno dei ragazzini lo avrebbe insultato dicendogli "vecchio di m… chi credi di essere?" e lo avrebbe poi colpito con un pugno in testa, scatenando la violenza anche degli altri membri del "branco". Due passanti avevano cercato di difendere l'anziano ma erano stati a loro volta aggrediti: uno ha addirittura perso un dente dopo essere stato colpito da una violenta ginocchiata al volto. Alla fine il branco si era allontanato, non prima però di venire fotografato da altri passanti che avevano assistito all'aggressione. Proprio grazie a queste immagini la polizia è riuscita a identificare i responsabili, che sono stati denunciati a piede libero. Le tre vittime del branco, il pensionato e i due passanti, erano finiti tutti in ospedale per le cure: fortunatamente nessuno di loro ha riportato gravi traumi e la prognosi per tutti è stata di alcuni giorni.