(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un autobus della società Sab (Società autoferrovie Bergamo) ha preso improvvisamente fuoco nel pomeriggio di oggi, venerdì 14 febbraio, a Zogno, paese della Bergamasca. Secondo una prima ricostruzione, l'autista della corriera aveva appena fatto scendere tutti i passeggeri alla fermata dell'acquedotto del comune quando, arrivato a Miragolo – piccola frazione di Zogno – si è accorto del surriscaldamento del vano motore. Il conducente ha quindi avuto solo il tempo di accostare e scendere dal mezzo prima che questi prendesse fuoco. Non essendoci persone a bordo, nessuno, fortunatamente, è rimasto ferito.

Il precedente di settembre a Mantova

Lo scorso 9 settembre, a Pegognaga, paese in provincia di Mantova, si è registrato un episodio simile. Un autobus dell'Apam (Azienda pubblici autoservizi Mantova) ha preso fuoco durante la marcia sulla strada provinciale 49. A causare l'incendio è stato un cortocircuito. Anche in quel caso, fortunatamente, nessuno rimase ferito. Erano in totale sette le persone presenti sul pullman (l'autista e sei passeggeri), tutte riuscite a scendere prima che le fiamme si propagassero. Come ricostruito allora dalle forze dell'ordine, il conducente dell'autobus sarebbe stato provvidenziale: accorgendosi del rogo, avrebbe immediatamente fermato il mezzo per far evacuare le persone a bordo e non ingombrare la carreggiata. Il pullman è poi andato distrutto. Sul posto si sono recati a sirene spiegate sia i vigili del fuoco che un'ambulanza del 118 che non ha dovuto però medicare nessuno.