Attenzione massima e contromisure pronte all'aeroporto di Malpensa per il coronavirus cinese  che sta tenendo in apprensione mezzo mondo. Nello scalo internazionale varesino i timori sono moderati, dal momento che non atterrano voli diretti provenienti da Wuhan, la regione dove si sono verificati i contagi del misterioso virus. L'unica differenza notata dai viaggiatori i transito all'aeroporto sono i cartelli informativi con i consigli del Ministero della Salute.

L'assessorato regionale al Welfare prepara un vademecum e valuta ulteriori misure

L'assessorato regionale al Welfare ha confermato a Fanpage.it che al momento non è necessario adottare misure d'emergenza. La Regione sta preparando una brochure da fornire alle compagnie aeree con le linee di condotta e di comportamento consigliate. Nelle prossime ore saranno valutate ulteriori azioni, possibile il monitoraggio dei viaggiatori in arrivo dalla Cina. Allertati i pronto soccorso e gli ospedali.

Virus cinese, i consigli per chi viaggia

Non sono ancora chiare le modalità di trasmissione del virus (coronavirus 2019-nCoV ), i cui sintomi più comuni sono febbre, tosse secca, mal di gola e difficoltà respiratorie. I consigli del Ministero:

  • prima di partire consultare il medico curante per essere informati sulle misure di igiene da applicare per prevenire le malattie respiratorie e vaccinarsi contro l’influenza almeno due settimane prima del viaggio
  • valutate l’opportunità di rimandare viaggi non necessari
  • lavate frequentemente le mani con acqua e sapone
  • coprire la bocca e il naso con un fazzoletto quando starnutite o tossite (non con le mani)
  • evitare il contatto con persone affette da malattie respiratorie •
  • evitare luoghi affollati, in particolare mercati del pesce e di animali vivi •
  • non toccare animali e prodotti di origine animale non cotti •
  • rivolgersi a un medico o a una struttura sanitaria qualora compaiano sintomi di infezione respiratoria
  • non mettetesi in viaggio se si è malati
  • se nelle due settimane successive al ritorno in Italia dopo un viaggio si dovessero presentare sintomi respiratori, a scopo precauzionale contattate il medico di fiducia, riferendo del viaggio

In Europa livello di rischio sale a "moderato"

In tutta Europa è salito a "moderato" il livello di valutazione del rischio di diffusione del virus. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha aggiornato il giudizio rispetto al 17 gennaio scorso quando tale rischio era stato considerato basso. Il Centro Ue indica che ‘la trasmissione da uomo a uomo e' stata confermata, ma sono necessarie ulteriori informazioni per valutare la portata di questa modalità di trasmissione".