Non ce l'ha fatto Matteo, il capitano della Dipo calcio scomparso a soli 16 anni a causa di una terribile malattia contro la quale ha combattuto fino all'ultimo. Nato e cresciuto a Vimercate, in provincia di Monza e della Brianza, dove viveva con la famiglia, Matteo Campus aveva iniziato a giocare a calcio da piccolo nella scuola calcio Dipo, dove ha iniziato e proseguito la carriera fino a diventare capitano della squadra degli Allievi. Una passione la sua che condivideva con il padre Marco, molto attivo all'interno della società. Giocava nel ruolo di centrocampista e lo ha fatto fin quando ha potuto, fino a quando lo scorso febbraio gli è stata diagnosticata la terribile malattia. Lunghi mesi di calvario che si sono conclusi giovedì purtroppo con la sua morte.

Il cordoglio alla famiglia della società

La società calcio Dipo e tutti i suoi compagni di squadra hanno espresso il proprio cordoglio alla famiglia con un lungo post su Facebook: "Vimercate da questa sera ha una stella in più in cielo. Purtroppo ha perso la partita più importante della sua vita contro una brutta malattia, a soli 16 anni", si legge nella didascalia della foto di Matteo. Le condoglianze alla famiglia sono arrivate dal presidente, dal consiglio direttivo, dai dirigenti e da tutto lo staff tecnico e dai compagni di squadra. Probabilmente le partite di calcio del fine settimana del settore giovanile verranno sospese, così come chiesto dalla stessa Dipo. Le esequie di Matteo Campus saranno officiate domani, sabato, alle 15, nel Santuario della Beata Vergine del Rosario di Vimercate.