Tragico incidente stradale ieri notte a Verolanuova, in provincia di Brescia. Graziano Guerra, 50enne padre di due figli, è morto mentre tornava a casa dal lavoro. Lo schianto che gli è costato la vita si è verificato poco dopo le 22 in via J.F. Kennedy, nel piccolo comune bresciano. Ancora da ricostruire la dinamica: Guerra era in sella alla sua moto, una Harley-Davidson, quando per motivi da accertare ha perso il controllo della due ruote andandosi a schiantare contro un guardrail. Sul posto l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato in codice rosso due ambulanze e un elicottero. I soccorritori hanno provato a lungo a rianimarlo sul posto ma l'uomo, che dopo l'urto era finito in arresto cardiaco, non si è più ripreso ed è morto. La salma del 50enne è stata portata in obitorio dove resta al momento a disposizione della magistratura: è difatti possibile che, per accertare la causa della morte dell'uomo, venga disposta l'autopsia.

Al momento le ipotesi più plausibili sul decesso sono due: la prima è quella che Guerra abbia accusato un malore mentre era in sella alla sua moto, la seconda è che sia stato tradito dall'asfalto bagnato a causa della pioggia e sia scivolato. Esclusa invece l'ipotesi di un urto contro un'altra vettura: il 50enne avrebbe fatto tutto da solo. La vittima era un operaio e lavorava da dieci anni nella ditta Zincatura bresciana che si trova proprio a Verolanuova, in via della Meccanica. Anche ieri sera era andato al lavoro: aveva da poco finito il turno e stava tornando a casa dalla moglie e dai due figli quando è rimasto vittima dell'incidente. La notizia ha comprensibilmente sconvolto la famiglia dell'operaio e anche i suoi colleghi, che quando hanno saputo della sua morte hanno manifestato il proprio dolore anche sui social network.