Tragedia a Caravate, in provincia di Varese, dove intorno alle 13 di oggi – sabato 16 novembre – ha perso la vita un ragazzo di 19 anni: Alexandru Liviu Peia, cittadino italiano di origini rumene e studente all’ultimo anno del liceo scientifico Edith Stein di Gavirate, stava tornando a casa dopo essere stato a scuola ed era al volante della sua auto, una Ford Focus, quando ha perso il controllo della vettura ribaltandosi e finendo contro una Skoda familiare guidata da un uomo di 47 anni proveniente da Cittiglio. Il giovane era ormai quasi arrivato a casa.

Lo schianto è stato violentissimo: l'auto guidata dal diciannovenne si è ribaltata contro quella dell’altro conducente, con pezzi finiti a distanza di un centinaio di metri dal punto dell'impatto. Le prime unità dei vigili del fuoco giunte sul posto hanno dovuto aprirsi la strada fra le lamiere dei veicoli coi divaricatori idraulici per raggiungere gli occupanti. Per Alexandru non c’era più niente da fare: i pompieri  hanno impiegato due ore per estrarre il corpo senza vita dall’abitacolo, tra il dolore di parenti e amici accorsi dopo aver appreso la notizia passata di bocca in bocca in un istante. Il 118 ha inviato sul posto due ambulanze, un’automedica e un'eliambulanza decollata da Como con a bordo personale medico che ha immobilizzato l’altro ferito prima del trasporto urgente al pronto soccorso dell’ospedale di Circolo di Varese.

La strada dove è avvenuta la tragedia è quella che collega Varese al Lago Maggiore ed è rimasta chiusa per almeno tre ore. Un tratto fatto di lunghi rettilinei e rotatorie, non nuovo a tragici schianti.