Foto Facebook
in foto: Foto Facebook

Si chiama Chumani ed è una cagnolina di 3 anni che purtroppo è stata avvelenata e che ora ha bisogno di cure per poter sopravvivere. La sua storia la raccontano i suoi proprietari che su Facebook hanno rivolto un appello ad amici e conoscenti per avere una mano per affrontare le spese veterinarie. La piccola Chumani vive a Varese e mercoledì è rimasta vittima di un avvelenamento dopo aver mangiato delle esche, così come si legge sulla pagina social della padrona dell'animale: "Me l'hanno avvelenata con delle esche a base di tonno e veleno – scrive Nadir Cucciati (questo il nome della ragazza ndr) – le spese veterinarie sono troppo elevate, si aggirano intorno ai 978€. Siamo due ragazzi di 18 e 20 anni con una bambina di tre mesi, e per noi il prezzo è inaccessibile. Spero potete aiutarci a sostenere le spese perché è come se fosse la nostra bambina. Confidiamo in un vostro aiuto. Vi ringraziamo anticipatamente”. Un appello accorato quello della ragazza che ha chiesto dunque un aiuto economico per salvare la vita alla sua Chumani.

La raccolta fondi su Facebook

Per riuscire a ricevere in fretta gli aiuti economici, la ragazza e il suo compagno hanno aperto una raccolta fondi direttamente su Facebook. E in poco tempo in tanti hanno partecipato alla campagna di raccolta fondi e hanno così deciso di compiere un gesto di solidarietà nei confronti di una cagnolina, che, come scrive Nadir su Facebook, è per lei e il suo fidanzato come una bambina. Una risposta numerosa quella degli utenti che hanno versato i soldi necessari alla coppia per dare a Chumani il sostegno di cui aveva bisogno per sopravvivere. Ora i suoi proprietari possono solo sperare che si riprenda al più presto.