Un bambino di tre anni è stato ricoverato all'ospedale di Legnano in gravi condizioni dopo essere stato investito da un'auto nella serata di ieri a Vanzaghello in provincia di Milano. Il piccolo secondo quanto raccontato dalle forze dell'ordine dalla madre che era con lui in quel momento, stava passeggiando sul marciapiede lungo via dei Mille quando è sfuggito dalla mano della mamma e si è precipitato in strada: in quel momento stava sopraggiungendo un'auto, una Lancia Ypsilon guidata da un ragazzo di 19 anni di Magnago che lo ha investito in pieno. Il drammatico incidente è avvenuto intorno alle 22.30: sul posto si sono precipitate un'auto medica e un'ambulanza insieme con i carabinieri: il personal medico ha trasportato il piccolo in codice rosso all'ospedale di Legnano dove dopo essere stato medicato è stato ricoverato in prognosi riservata.

Bimbo investito a Vanzaghello: le sue condizioni peggiorate nella notte

Nella notte le sue condizioni sarebbero peggiorate tanto da richiedere il trasferimento all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove il bimbo è giunto in elisoccorso. Secondo le informazioni apprese in mattinata il piccolo avrebbe subito un grave trauma cranico a causa del quale è ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva pediatrica. Le sue condizioni sarebbero molto gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Intanto i carabinieri stanno indagando per cercare di ricostruire la dinamica dell'incidente: il 19enne alla guida dell'auto è stato visitato dal personale medico perché in evidente stato di shock. Ai militari ha raccontato di non aver fatto in tempo a frenare e di aver visto il bimbo spuntare improvvisamente in strada. Dai controlli è risultato che avesse i documenti in regola e che non avesse assunto droghe né alcol.