Oscar Claudio Giudice (Foto Unica tv)
in foto: Oscar Claudio Giudice (Foto Unica tv)

Ancora una vittima tra i medici a causa del coronavirus. L'ultimo camice bianco caduto "sul campo" è il dottor Claudio Oscar Giudice. Aveva 76 anni ed era ricoverato da circa un mese all'ospedale di Sondalo, dove è morto nel pomeriggio di ieri, giovedì 7 maggio. Giudice era in pensione, ma lavorava ancora all'interno di alcune residenze sanitarie assistenziali per anziani in Valtellina, a Teglio, Tirano e Chiuro, dove ricopriva l'incarico di direttore sanitario. Molto legato al suo territorio, nel suo passato aveva anche avuto delle esperienze in politica nelle file della Democrazia cristiana. Era stato sindaco a Lovero, paese in cui era residente e in cui aveva esercitato la sua attività come medico di famiglia. Negli anni Ottanta inoltre era stato presidente della Comunità montana di Tirano.

Il dottor Giudice è la vittima numero 155 tra i medici

Il dottor Giudice è morto nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Morelli di Sondalo, lasciando nel dolore la moglie, ex chirurgo, e i tre figli, una delle quali ha seguito le orme paterne diventando a sua volta medico. Si tratta del terzo dottore morto in Valtellina a causa del Covid-19, dopo i dottori De Giglio e Rubino, medico di famiglia il primo e responsabile delle Cure palliative dell'Azienda Ospedaliera. In tutta Italia, invece, il numero di medici morti per coronavirus dall'inizio della pandemia è arrivato a quota 155. L'elenco è pubblicato sul sito della Fnomceo, la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri. Il nome di Claudio Oscar Giudice è l'ultimo della lista, purtroppo aggiornata con frequenza.