Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Pomeriggio da incubo per un'anziana che a Magno, frazione di Gardone Val Trompia, in provincia di Brescia, è stata vittima di una violenta rapina nel proprio appartamento: la 73enne è stata legata e picchiata da due ladri che le hanno svaligiato casa. Tutto è iniziato proprio nel giorno di Pasqua quando, in pieno giorno, due uomini si sono introdotti nella casa della donna che hanno immediatamente immobilizzato prima di legarla e minacciarla con un coltello. La donna sarebbe stata poi colpita ripetutamente dai due malviventi per sapere dove fossero nascosti soldi e gioielli. Una brutale aggressione terminata con il furto di circa 2000 euro e alcuni gioielli. I ladri sono poi fuggiti lasciando la donna ferita e legata.

La donna trasportata al Civile di Brescia in stato di shock

Fortunatamente nonostante il profondo spavento l'anziana è riuscita ad avvertire le forze dell'ordine che in poco tempo sono giunte sul luogo accompagnate da un'ambulanza. I sanitari del 118 hanno prestato le prime cure alla donna in evidente stato di shock e l'hanno trasportata al Civile di Brescia dove è stata visitata a causa delle ferite riportate durante l'aggressione. I medici le hanno dato una prognosi di circa 14 giorni. Intanto i carabinieri hanno dato il via alle indagini per cercare di risalire ai due ladri che indisturbati sono entrati nell'appartamento e allo stesso modo sono fuggiti senza lasciare traccia. In questo senso saranno utili le immagini delle telecamere di sorveglianza poste lungo la strada per cercare di capire se siano stati o meno inquadrati.