Si chiama ‘Unichina', è un disinfettante per le mani prodotto secondo le norme dell'Oms e certificato dal Ministero della Sanità.  Ogni giorno dal 30 marzo, le squadre di chimici dell’Università Statale di Milano ne producono centinaia di litri. Dopo averla fornita all’ospedale Sacco di Milano in piena emergenza, dalla prossima settimana l'Ateneo milanese metterà il gel a disposizione di 90 scuole delle province lombarde che stanno per affrontare l’esame di maturità.

Ecco il disinfettante per le mani della Statale: si chiama ‘Unichina'

Ricercatori e tecnici del dipartimento di Chimica della Statale, insieme ai colleghi del Cnr dell’Istituto di Scienze e Tecnologie Chimiche "Giulio Natta", hanno prodotto centinaia di litri di ‘Unichina'. Ora decine di dispenser saranno dati, entro la prima settimana di giugno, a circa 90 scuole di quasi tutte le provincie lombarde. Laura Prati, direttore del dipartimento di Chimica racconta che tutto è nato "da una chiacchierata con i colleghi sulla voglia di fare qualcosa, di rendersi utili. Non potevamo stare fermi attendendo l’evoluzione dei fatti: abbiamo quindi risposto mettendo a servizio della collettività le nostre competenze e ora aiuteremo le scuole, una iniziativa di cui siamo particolarmente orgogliosi.

Due dispenser a ogni classe per l'esame di maturità

"La produzione inizia di prima mattina", spiega Ermelinda Falletta, uno dei tecnici impegnati nelle dieci squadre (40 chimici in tutto) che si alternano giorno dopo giorno. "Forniremo a ogni classe di maturandi due dispenser di Unichina", conferma Sergio Rossi, ricercatore del dipartimento di Chimica, "accompagnati da una grafica informativa che ribadisce l’importanza che hanno semplici azioni quotidiane, come il lavaggio delle mani, sulla diffusione dei virus".