Foto di repertorio – lago Maggiore
in foto: Foto di repertorio – lago Maggiore

Un 27enne è morto annegato tra le acque del lago Maggiore a Ispra, provincia di Varese, nella zona delle Fornaci. L'allarme era scattato intorno alle 16,30 di oggi, martedì 30 giugno. Sul posto sono immediatamente arrivati i sommozzatori dei vigili del fuoco, sono arrivate due ambulanze ed è arrivato un elicottero da Bergamo. Dopo meno di due ore di ricerche i soccorritori sono riusciti a individuare il corpo del ragazzo e l'hanno portato a riva. Tutti i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118 si sono rivelati inutili e il giovane è stato dichiarato morto. Sono tuttora in corso le indagini per capire la dinamica della tragedia: si è trattato di un malore improvviso, di un incidente, oppure di un suicidio (ma l'ipotesi per ora è stata scartata)? Per il momento l'identità della vittima non è stata ancora resa nota. Stando a quanto si apprende, il ragazzo è affogato mentre stava facendo il bagno. Improvvisamente si è inabissato tra le acque del lago Maggiore. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Gallarate.

Quattro giorni fa un altro annegamento

Si tratta del secondo decesso nel lago Maggiore in pochi giorni. Quattro giorni fa, infatti, un 16enne è annegato all’altezza del Ponte di ferro di Sesto Calende, al confine tra Lombardia e Piemonte, dove il Ticino si immette nel lago. L'allarme è stato dato alle 16 di venerdì 26 giugno dai suoi amici, che lo hanno visto inabissarsi dopo un tuffo. La vittima è un ragazzo classe 2004 di origine egiziana. Abitava a Milano ed era arrivato sul Ticino in treno con alcuni amici per fare un bagno. Si è tuffato, ma non è più tornato in superficie. I sommozzatori hanno ritrovato il corpo intorno alle 18 e 15 dello stesso giorno. Per lui non c'è stato nulla da fare.